Make your own free website on Tripod.com

Dal Secolo XIX del 21/12/2001

Polemica a Varazze sul degrado della spiaggia di levante

Un "mare" di pietre

"Barriere sommerse per salvare l'arenile"

Varazze. Un enorme ammasso di pietre. Ecco come si presenta la spiaggia del centro-levante varazzino: uno brutto biglietto da visita che fra pochi giorni sarà offerto alle migliaia di lombardi e piemontesi che scenderanno in Riviera per le feste natalizie. Il caso ha scatenato la protesta dell'opposizione che invoca provvedimenti drastici per la salvaguardia dell'arenile, non palliativi stagionali come avviene da anni. Gli stessi Bagni marini, ribadiscono la convinzione che solo le barriere sommerse possano risolvere definitivamente il problema. A sollevare il problema era stato Alfiero Cravero, consigliere della Casa delle libertà, e rappresentante di An. «Mai -dice -il levante varazzino ha avuto una spiaggia in condizioni come quelle attuali. Una volta c'era solo sabbia finissima, forse un po' di ghiaino, ma le pietre proprio no. Nessuno contesta il ripascimento anzi è un dovere del Comune difendere la spiaggia. Ma perché si buttano al vento centinaia di milioni per interventi tampone mirati solo a garantire la stagione agli stabilimenti balneari? Non è, forse, la spiaggia, un bene di tutti?» I gestori dei bagni marini, per bocca del loro presidente, Massimo Delfino, hanno detto di essere disponibili a sostenere parte delle spese per la realizzazione e la manutenzione della barriere sommerse.

Angelo Regazzoni