Make your own free website on Tripod.com
(Articolo da La Stampa del 19/12/2001 Sezione: Savona Pag. 43)

PROTESTANO PER L´ATTEGGIAMENTI DEI LORO COLLEGHI IN PROVINCIA FAVOREVOLI AL PROGETTO DI LOCALITA´ FILIPPA
La discarica divide Forza Italia
I consiglieri comunali cairesi: «Restituiamo le tessere»

CAIRO M. Vigilia infuocata, in particolare fra i vari rappresentanti di Forza Italia, per la Conferenza dei servizi in programma venerdì e che dovrà discutere sul progetto di realizzazione della discarica in località Filippa. Il gruppo consiliare di Forza Italia del Comune, infatti, minaccia di restituire le tessere al coordinamento nazionale del partito se «non verrà ritirato il documento dei rappresentanti provinciali forzisti». In una lettera, indirizzata all´on. Enrico Nan, al senatore Sandro Sambin, al segretario provinciale, Pietro Oliva, al presidente della Regione, Sandro Biasotti, al suo vice, Franco Orsi, e al coordinatore cittadino, Teresa Diotto, i consiglieri comunali «si dissociano totalmente dalla condotta faziosa e contraria alle posizioni prese da tutti gli esponenti del partito e della coalizione». Osservano ancora: «Riteniamo che l´interrogazione dei consiglieri provinciali presentata il 10 dicembre scorso e che supporta sostanzialmente la fattibilità della discarica per rifiuti speciali, sia in piena contraddizione con il voto contrario al progetto già espresso dagli stessi in merito alla mozione presentata in sede di Consiglio provinciale». E aggiungono: «I consiglieri provinciali, inoltre, nell´interrogazione utilizzano motivazioni che non toccano il merito della questione, ovvero il "rischio risarcitorio da parte della Provincia" che loro non governano, e i "reali interessi dell´ente e della comunità intera" già difesi in sedi precedenti dai vertici di Forza Italia». Per il gruppo consiliare cairese, poi, i consiglieri provinciali dimostrano «di non conoscere o di non voler conoscere la delicata problematica che tale discarica ha implicato». Considerazioni in base alle quali, il gruppo forzista del Comune non esclude la possibilità di restituire le tessere al partito. Posizione peraltro condivisa anche dal sindaco, Osvaldo Chebello, a capo di una giunta di centro-destra, il quale afferma che «il gruppo consiliare di Forza Italia fa bene a sostenere una posizione peraltro già adottata dai vari componenti del partito». Una vicenda che ha tutto il sapore di un´autentica querelle all´interno di Forza Italia e che se non vi saranno dietro-front ufficiali da parte dei consiglieri provinciali rischia di creare una profonda spaccatura. Il tutto a poche ore dalla Conferenza dei servizi che venerdì si riunirà a Savona per fare il punto della situazione sul progetto, prsentato dalla società Ligure Piemontese per la realizzazione del tanto contestato impianto. Da segnalare, infatti, che proprio in concomitanza con la riunione, a Cairo svolgerà una manifestazione contro la discarica, con un corteo e le saracinesche dei negozi saranno abbassate.
Lucia Barlocco