Make your own free website on Tripod.com

La Stampa del 24/1/2002
L´EX SINDACO DI LOANO «PUNITO» PER AVER DATO VITA AD UNA LISTA CIVICA IN CONTRAPPOSIZONE A VACCAREZZA 
Cenere sospeso da Forza Italia 
I probiviri impongono lo stop politico di un anno 

LOANO 

Il ministro dei trasporti Lunardi dice «sì» al passaggio della nuova linea ferroviaria al di sotto del torrente Nimbalto. Francesco Cenere, ex sindaco di Loano, è stato «sospeso» da Forza Italia ma «solo» per un anno. 

FERROVIA La conferma arriva dal parlamentare Enrico Nan: «Lunardi in persona mi ha garantito il ´´passaggio´´ al di sotto del Nimbalto. Se andrà avanti questa linea si potrà sbloccare la questione dello spostamento e raddoppio a monte dei binari». Intanto quasi tutto il gruppo consigliare loanese della Casa della libertà è entrato a far parte del comitato che vuol evitare un raddoppio da «scempio ambientale». 

CENERE L´ex sindaco era «accusato» di aver dato vita, alle amministrative di un anno fa, ad una lista alternativa a quella ufficiale di Forza Italia. «I probiviri del partito lo hanno sospeso per un anno invitandolo a ´´comportarsi bene in futuro´´», ha detto Giovanni Battista Cepollina che, con Pietro Oliva, aveva deferito Cenere. Dice l´ex sindaco: «Segnalo la sconfitta della linea di chi, anche sui giornali, aveva già anticipato la sentenza della mia espulsione. Cepollina scrisse ´´Cenere non è una voce fuori dal coro ma dal partito´´. Per questo motivo sto valutando un possibile ricorso ai probiviri nazionali. Quelli regionali hanno saputo valutare i fatti senza farsi influenzare. Non nascondo una certa amarezza nei riguardi di un movimento politico che processa i propri amministratori senza riflettere sul fatto che la gente sa valutare un buon amministratore. Mi dispiace solo di non poter votare per Richeri al congresso provinciale. Circa l´amministrazione la Lista Cenere potrà essere un supporto libero e indipendente». Commenta l´attuale sindaco Vaccarezza: «Mi attengo, come sempre, alle decisioni del partito. Prendo atto dell´aperta di Cenere verso l´amministrazione. Sono sempre pronto a collaborare con chi si muove l´interesse di Loano». 
Augusto Rembado