Make your own free website on Tripod.com

Da La Stampa del 04/02/2002

Pedrini e Ruggeri senza parole 
Negato il mifrocono ai big avversari 

La resurrezione di Maurizio Zunino 



ASSENTI & SALUTI Assenti ma citatissimi Silvio Berlusconi e il ministro degli Interni Scajola. I due big del partito erano altrove ma si sono beccati la metà degli interventi, dei saluti e degli applausi. 

PRESENTI & ZITTI Il sindaco Ruggeri e il senatore Pedrini dell´Ulivo erano invece schierati in prima fila ma i forzisti non hanno concesso loro la parola per motivi «statutari». 

PRETI E OSTERIE L´energico Pedrini, privato del microfono, si è sfogato così: «Avrei solo spiegato perchè sono qui e che mi attendo da loro una politica davvero di centro. Per quanto riguarda, sul congresso posso dire quello che diceva il mio parroco quando lo vedevano all´osteria: `´Vado a predicare dove c´è bisogno´´». 

MEGLIO IL CAVALLO Il sindaco Ruggeri non pareva poi tanto deluso di non aver potuto salutare i forzisti. Dopo essersi sorbito un´oretta di predica, ha lasciato il Terminal crociere e già gli brillavano gli occhi al pensiero di potersi godere un paio d´ore di relax a cavallo. 

OBBEDISCO Il secondo congresso di Forza Italia ha segnato il grande ritorno alla vita politica di Maurizio Zunino, ex vicesindaco di Albisola Superiore. Sarà delegato di collegio di Savona per volere di Franco Orsi: «Franco mi ha chiamato e io ho risposto: obbedisco». Si vede i due hanno alle spalle la scuola democristiana. 

DONNE AZZURRE Sobriamente elegante la componente femminile di Forza Italia. La pattuglia viene impropriamente definita «Donne azzurre». Il cuore sarà anche azzurro ma a vederle son tutte bionde. 

I CURIOSONI Simoncelli, Marabotto, Altamura guidavano la pattuglia dei curiosi di centrosinistra. Se erano alla ricerca di piani strategici se ne sono andati a casa a mani vuote. 

I CONGIUNTI Ancora più sparuto l´esercito degli alleati: Nicolich e Rolletti per la Lega Nord, Pino Monti per An e l´inossidale Graziano Crepaldi per la Dc. 

AMICI MAI Faccia a faccia fra l´ex sindaco Francesco Gervasio e l´ex capogruppo comunale Giuliano Miele. Fra i due ai tempi del Comune ci fu totale incomunicabilità e anche ieri piuttosto di niente si sono parlati divisi da una transenna. 

PARTITO DI ELETTI Forza Italia è nato come partito degli eletti, nel senso che i vertici venivano assegnati a persone che si erano conquistate sul campo il seggio parlamentare. E anche oggi, congressi a parte, quell´impronta resta. Le assemblee del «Biscione» sono formate quasi esclusivamente dagli iscritti. La società civile è un optional. 

e.