Make your own free website on Tripod.com

Varazze, 17 giugno 2002

 

                                                                                     SINDACO

                                                                                     COMUNE DI VARAZZE

 

Oggetto: interrogazione

 

Illustrissimo signor Sindaco,

i sottoscritti Consiglieri Comunali Sergio Regazzoni, Angelo Patanè e Andrea Valle

PREMESSO

 

o       che in data 14 e 15 giugno 2002 è stato indetto uno sciopero dei dipendenti delle aziende private per la raccolta dei rifiuti a carattere nazionale;

o       che gli operai della ditta Ponticelli hanno aderito allo sciopero;

o       che tale azione sindacale, ampiamente preannunciata, ha prodotto un grave disagio alla nostra città che ha affrontato il week end e il giorno di mercato settimanale senza potersi avvalere del servizio di raccolta rifiuti;

o       che il danno causato all’Ente non si è limitato esclusivamente alla mancanza del servizio di raccolta della Ponticelli. Si ritiene, infatti, che l’Ente abbia avuto un gravissimo danno d’immagine proprio perché lo sciopero è avvenuto in uno dei più frequentati week end stagionali e i turisti hanno trovato una città disordinata, maleodorante e sporca;    

o       che il disagio non si è limitato solo ai due giorni di sciopero ma ai due giorni successivi. Infatti, il giorno 17 giugno, alcuni punti di collocazione dei cassonetti di raccolta erano ancora colmi di rifiuti del giorno 13 giugno  

 

CHIEDONO

        

·        Se la convenzione con con la Ponticelli prevede delle penalità in casi particolari come questo;

·        Se la stessa convenzione prevede la detrazione degli oneri per il mancato servizio;

·        Per quali motivi la Ponticelli non ha provveduto a rimuovere i rifiuti eccedenti, ripristinando la situazione il giorno successivo allo sciopero;

·        Per quali motivi questa Amministrazione, viste le già gravi condizioni di sabato, non ha provveduto a fare in modo di far fronte all’emergenza almeno rimuovendo i rifiuti eccedenti attraverso l’impegno di forze proprie;

·        Quali iniziative, tese a creare il minor disagio possibile, ha assunto questa Amministrazione nel periodo intercorrente la proclamazione dello sciopero e l’effettiva astensione dal lavoro anche in considerazione della prevedibile affluenza dei turisti pendolari del week end;

·        Quali eventuali correttivi si intendono apportare al contratto, di recente stipulato con la Ponticelli, in considerazione di emergenze di tale genere.

     Ai sensi del regolamento del Consiglio Comunale si richiede di inserire all’ordine del giorno della prossima seduta consiliare la presente interrogazione.

 

         Distinti saluti.